Il nodo

Abbiamo tutti un problema che ci perseguita da tempo e per il quale non siamo capaci di trovare una soluzione, ma, spesso, solo come conviverci.
Il mio mi perseguita da quando ho memoria.
Ricordo di me, piccolo all’asilo alle prese con questo problema.
Certo non è grosso, se ho potuto conviverci bene e senza (almeno spero) conseguenze traumatiche.

Sì, tutta la mia vita è stata costellata di episodi e situazioni nelle quali le mie scarpe d’un tratto si slacciavano!!!
Una maledizione. Qualunque soluzione abbia provato non ha portato a risultati positivi (eccetto il doppio nodo, usato solo, forse per pigrizia, in situazioni particolari).

Ho addebitato il malefico divincolarsi dei nodi delle scarpe ad ogni sorta di ragione fisica, metafisica e sovrannaturale. Sta di fatto che i nodi delle mie scarpe hanno continuato a divincolarsi.
Infine mi sono dato per vinto e non ci ho più badato. E ho cominciato a far finta che i lacci delle mie scarpe non fossero allentati; a pretendere che non fossero slacciati del tutto. Naturalmente ciò mi ha reso bersaglio di osservazioni del tipo: “Walter guarda che hai le scarpe slacciate, potresti inciampare”.

L’osservazione, non è nuova, mi perseguita, appunto, da che io ho memoria. Ma sentirselo dire a ben più di mezzo secolo di età fa effetto.

Continue reading

Smokey clouds

Smokey clouds, originally uploaded by kyllwtr.

Ho scattato questa foto sulla strada del ritorno da un gita in Liguria. Passando da Savona ci si trova a fiancheggiare questa centrale termoelettrica.Approfittando delle nuvole e della conversione in bianco e nero, ho voluto dare l’impressione che la cappa fosse originata dalla centrale, rendendo così un senso di oppressione che spesso si associa a certi tipi di costruzioni ad uso industriale.

Installazione di Drupal in webspace

Recentemente mi ha incuriosito la disponibilità di piattaforme web per la realizzazione di siti generici, chiamati CMS (Content Management Software).

Sotto un certo punto di vista, WORDPRESS appartiene ad una specializzazione di questi software, quelli dedicati ai BLOG.
Se il sito che si vuole realizzare deve avere le caratteristiche del blog, niente di meglio che utilizzare WORDPRESS, potente e semplice nel contempo, con una vasta scelta di temi e plug-in.

Ma se il sito deve essere organizzato in modo più articolato, WORDPRESS e tutti i software specializzati mostrano la corda.
Certamente alcuni plug-in e temi permettono di espanderne le funzioni e di allestire siti gradevoli e funzionali anche in questi casi, ma perchè non verificare l’offerta di software CMS?

Detto che, se si vuole realizzare un BLOG, converrà utilizzare un software specializzato per BLOG, se si vuole realizzare un WIKI, converrà utilizzare un software per WIKI e così via, l’utilizzo di un CMS dovrebbe consentire la realizzazione di siti adatti alle più diverse esigenze di comunicazione.

Esistono diverse piattaforme. Ho preso di mira alcune di queste (Drupal, Joomla e Typo).
Qui fornisco un breve reseconto della mia esperienza nell’installazione di Drupal 7 in un webspace. Continue reading

Sacro Monte di Varallo Sesia

Dalla fine del 400 si cominciarono a costruire in Italia i primi Sacro Monte, percorsi devozionali che si sviluppano su alture talvolte sovrastanti città o paesi importanti.
Nel cattolico nord dell’Italia, furono costruiti alcuni dei più pregevoli e importanti di questi percorsi, tant’è che oggi ben 9 Sacro Monti di Lombardia e Piemonte sono stati inclusi dall’UNESCO nella lista di beni appartenenti al patrimonio dell’umanità.

Sacro Monte di Varallo

Il Sacro Monte di Varallo Sesia è uno di questi. La sua storia risale alla fine del ’400 quando il frate Padre Bernardino Caimi, di ritorno dalla Palestina, volendo proporre ai fedeli un percorso sostitutivo al peregrinaggio in Terra Santa, iniziò ad adoperarsi affinchè il suo progetto prendesse forma.

Continue reading

Sony e-book reader PRS-T1

Da un paio di mesi è disponibile anche in Italia il nuovo e-book reader della Sony, reclamizzato come il più leggero al mondo (e leggero lo è davvero).

Da un po’ di tempo stavo valutando se acquistare un dispositivo del genere.
Credo che avere la copia stampata del libro sia certamente meglio che possedere una copia virtuale che prende vita solo se le batterie e l’elettronica lo permette; ma, volendo comunque un dispositivo per memorizzare e leggere alcuni libri e documenti, la scelta poteva cadere su un tablet o su un e-book reader, dispositivi che in realtà hanno poco in comune tra loro.

Sony PRS-T1

Il tablet ha decisamente potenzialità maggiori, possibilità di eseguire applicazioni diverse che possono essere installate a piacere, schermo ad alta risoluzione e a colori.
Continue reading

La mente del fotografo

Poco più di un paio di anni fa, ebbi modo di fare una breve recensione del libro di Michael FreemanThe Photographer’s Eye” pubblicato da ILEX, libro peraltro disponibile anche in italiano da LOGOS con il titolo appunto di “L’occhio del fotografo” (del libro ne esiste anche una versione interattiva per iPAD).

Il libro mi aveva soddisfatto, così quando, qualche settimana fa, navigando  su AMAZON, vidi il riferimento ad un nuovo libro di Freeman, atteso in uscita, dal titolo “The Photographer’s Vision” e il riferimento ad un’altra sua opera uscita nel 2010, appunto “The Photographer’s Mind“, pensai bene di procurarmi entrambi i volumi per poi leggerli durante le vacanze natalizie.
Del primo dei due vi parlerò in altra occasione, dedicando questo spazio al secondo.

Continue reading

Nel centro di Skopje

La settimana prima di Natale.
Gli ultimi regali da comprare, gli auguri da fare e gli amici da incontrare…..
Ho invece un aereo da prendere, anzi due.

Per andare in Macedonia, non c’è un volo diretto Malpensa-Skopje.
Le rotte offrono diverse alternative: Milano-Sofia-Skopje, Milano-Belgrado-Skopje, Milano-Vienna-Skopje e altre strane combinazioni.
Alla fine opto per Vienna, anche se il volo mattutino delle 07.10 prevede una levataccia.

Il viaggio scorre tranquillo, aiutato da una facile lettura; all’aeroporto Alessandro il Grande di Skopje mi attendono. Continue reading